Passa ai contenuti principali

Servizio Devozionale

Mese di Kartik

2 Novembre 2008

Sintesi della lezione del mattino tenuta da Srila B.A. Paramadvaiti Maharaja. (dagli appunti di Shyamala D.D.)



Il servizio devozionale è fondamentale per superare il limite dei sensi. I sensi sono incontrollabili e l’unico sistema per controllarli è l’attività devozionale, in quanto tutto ciò che riguarda il Signore è puro.

Per controllare i sensi attraverso il servizio devozionale è necessaria la disciplina. Le persone in genere si ribellano alla disciplina perché vogliono fare ciò che gli pare. Ad esempio, le persone vogliono andare a caccia per divertirsi, oppure vanno a cercare delle donne. Questo è ciò che fa la gente nel mondo e questo è il loro divertimento. C’è il concetto che tutto va bene se ci si diverte. La società approva questo sistema perché in questo modo c’è qualcuno che ci guadagna e fa molti soldi. In questo mondo tutti adorano i soldi, mentre i diritti umani vengono messi da parte. Figuriamoci i diritti degli animali!

DISCIPLINARCI è il punto fondamentale per Dio. L’ascesa spirituale può essere realizzata solo dai devoti che disciplinano i sensi. Senza la disciplina non si può comprendere il significato vero della vita.

Il controllo dei sensi da parte dei devoti non è da considerarsi un qualcosa di militaresco, ma un qualcosa che fa parte del servizio al Guru. La disciplina può essere appresa ed è la nostra amica, è la nostra chiave per controllare i sensi ed è ciò di cui abbiamo bisogno. Il Guru è il nostro migliore amico nella vita e senza la scuola del Guru siamo persi.

Il servizio devozionale può essere paragonato al lavoro di un genitore ed in particolare di una madre. Se uno compie bene il suo servizio devozionale, alla sera sarà stanco come due genitori che hanno accudito bene i loro figli.

Il matrimonio è un’unione in coscienza, dove Dio viene messo al centro. Questo significa stabilire un codice di sicurezza in quanto nessuno dei due comanda, perché il Supremo è Dio in quanto è stato accettato che chi gode delle nostre azioni è Dio. Pertanto non bisogna litigare. Il posto dove viviamo deve diventare il posto dove si servono alti ideali. In questo mondo qualche litigio c’è sempre, l’importante è che in conclusione deve prevalere l’idea di Dio, di Krsna. Dio al centro significa che tutto ruota intorno a Lui e per Lui: l’educazione dei figli, i nostri valori, ecc.

Se si vuole essere in armonia bisogna accettare tutte le condizioni. Sia nella vita del tempio che nella vita da sposati è importante accettare le condizioni.

Accettare però non basta; bisogna anche mettere in pratica. Accettare e non mettere in pratica è di grande disturbo. Ci possono essere opinioni differenti su come mettere in pratica. L’importante però è non far prevalere la propria opinione, ma far prevalere il principio che tutto viene fatto per far piacere a Krsna.

Il matrimonio nella cultura Vaishnava viene stabilito con la cerimonia del fuoco. Il sacrificio del fuoco è una cosa molto seria. E’ come l’iniziazione. Con il matrimonio si promette di avere cura dell’altra persona e su questo non è consentito essere pigri. Se una persona non ha la volontà di dedicarsi all’altro, allora è meglio non sposarsi. Nel matrimonio è proibito essere pigri! La pigrizia è fuori dalla prospettiva familiare. Anche questo è servizio devozionale.

Dovete bruciare le vostre passioni nel servizio devozionale. Dovete lavorare duro, altrimenti cadrete dalla vita spirituale e per fare questo dovete essere pieni di gratitudine e compassione.

Dovete lavorare per Krsna con amore perché il Guru lavora per noi con amore.

Con il matrimonio i nostri doveri aumentano.

Il matrimonio può essere fatto una sola volta nella vita. Niente nel mondo può cancellare il matrimonio in quanto questa unione è sacra. Inoltre il matrimonio è un invito per altri esseri ad entrare in questo mondo. Questa è una grande responsabilità perché i figli debbono essere portati alla liberazione dalla vita materiale attraverso la maturità spirituale. Questo è servizio devozionale.

I genitori possono dare lezioni molto serie ed importanti.

L’unica cosa che autorizza le persone ad uscire dal matrimonio è il Sannyasi, ma non lo si può fare lasciando gli altri nel dolore. Questo deve avvenire in accordo. Bisogna essere molto responsabili. Con il matrimonio e con l’iniziazione si diventa rappresentanti del mondo spirituale, di Krsna, pertanto il servizio devozionale è estremamente importante

Commenti

Post popolari in questo blog

Chi siamo

  VRINDA PARIVAR è una istituzione nata con l’obiettivo di risvegliare la coscienza di ogni individuo. Riunisce tutti coloro che si sentono ispirati da un’ideale ecologico-umanitario-spirituale e dal misticismo del nostro divino essere interiore. Per tale motivo invita a partecipare chiunque ne condivida la missione, gli obiettivi e le mete. I membri presenti si compromettono nell’appoggiare in forma morale, spirituale e materiale le seguenti mete e progetti qui presentati: -          Proclamare una coscienza di vita semplice e pensiero elevato -          Cercare di creare una coscienza vegetariana con il fine di stabilire una società libera da una violenza non necessaria contro i nostri fratelli minori, gli animali. -          Creare infrastrutture e preparare individui che aiutino a purificare e sanare la società, ispirandola ad acquisire valori superiori. -          Divulgare un tipo di educazione basata su valori spirituali universali. -          Aiutare ad eliminare pregiudizio e

Cos'è Vrinda?

VRINDA è un Istituto per l'armonia e l'amore universale, fondato nel 1984 da Srila Guru Maharaj Bhakti Aloka Paramadvaiti Swami. Dopo la partenza da questo mondo del suo Maestro Spirituale Srila A.C. Bhaktivedanta Swami Prabhupada, il nostro Guru Maharaj Srila B. A. Paramadvaiti Swami ha continuato con fede la missione del suo Maestro e ha istituito nel 1984 la famiglia VRINDA a Vrindavan – India. Oggi VRINDA ha centri in Colombia, Cile, Ecuador, Perù, Argentina, Bolivia, Uruguay, Brasile, Panama, Costa Rica e altri paesi del Centro, Nord America e Europa. VRINDA rappresenta l'ex Scuola Iniziatica dell'India chiamata "Brahma Gaudiya Sampradaya" che ha più di 5.000 anni di esistenza sulla terra. Attraverso i suoi fondatori e i suoi rappresentanti, molte persone in tutto il mondo si sono entusiasmate della missione e si sono rapidamente formati centri affiliati cercando di creare un'integrazione globale sotto i precetti dell'Armonia Universale del Bhakti

Cerchiamo di essere semplici

da un testo di Bhakti Dayita Madhava Maharaj una riflessione di Sua Divina Grazia Srila Bhakti Aloka Paramadvaiti Maharaj Cerchiamo di essere semplici, onesti, ammettiamo i nostri stessi errori, debolezze e imperfezioni. Non comportiamoci in un modo che non tenga conto della corretta etichetta Vaishnava, con particolare attenzione ai devoti anziani. Ricorda sempre che le nostre vite devono essere usate per raggiungere l'obiettivo spirituale finale. Sei venuto alla Coscienza di Krishna sperando di ottenere il Signore e la Sua misericordia. Non prestare attenzione alle prese in giro e alle lodi degli altri. Mantieni costantemente e con cautela la tua attenzione sul tuo obiettivo originario. Cerca di accettare ciò che è favorevole alla bhakti e rifiuta ciò che non lo è. Il nostro protettore e custode è Śrī Kṛṣṇa. Pertanto, ci si deve sottomettere completamente ai Suoi piedi. Una persona arrogante non ha la devozione e la misericordia del Signore. Comprendi il vero valore della tua vit