Passa ai contenuti principali

Non perdersi dietro alle differenza





Buongiorno Anima!


Srila Prabhupada nei suoi ultimi giorni disse a tutti i suoi discepoli che avrebbero mostrato il loro amore per lui collaborando tra di loro dopo la sua dipartita.


Era un modo per chiedere loro di non perdersi dietro le differenze superficiali e di cercare invece l’essenza di ciò che li univa in una missione comune.


Se non andiamo all’essenza delle opportunità che abbiamo nella relazione con gli altri, se non cerchiamo l’essenza l’uno dell’altro e nel mondo intorno a noi, allora avremo molte scuse per combattere, per odiare, essere depressi, lamentarci, criticare.


Se invece cerchiamo l’essenza, nonostante vediamo tutto ciò che non va, troveremo anche la speranza.


La Bibbia dice: cerca e troverai. L’essenza dietro ogni cosa è il Signore, Krishna, l’infinitamente bello e amorevole.


La pratica spirituale, o sadhana, è un modo per cercare Krishna.


Sederci a recitare il japa, danzare nel kirtan, ascoltare le Scritture, offrire servizio tra devoti, sempre cercando di arrivare all’essenza: "Come posso farti piacere, mio Signore?"


Quando mettiamo questo spirito in primo piano nelle nostre relazioni e in ogni aspetto della vita, riceviamo le benedizioni del Signore.


Ce lo insegnano le grandi Scritture, i cuori dei santi. Srila Prabhupada ha visto il potenziale nei cuori di tanti giovani americani all’inizio della sua missione, e ha coltivato quella fiammella per trasformare i loro cuori.


Allo stesso modo attraverso le pratiche spirituali e le preghiere dovremmo cercare il potenziale gli uni negli altri e coltivarlo con cura.


Dove regna l’egoismo ci saranno innumerevoli scuse per lamentarsi e dividersi, mentre se coltiviamo un genuino spirito di servizio il Signore ci rivelerà ogni motivo per essere grati e restare uniti.


Buona giornata

Commenti

Post popolari in questo blog

Chi siamo

  VRINDA PARIVAR è una istituzione nata con l’obiettivo di risvegliare la coscienza di ogni individuo. Riunisce tutti coloro che si sentono ispirati da un’ideale ecologico-umanitario-spirituale e dal misticismo del nostro divino essere interiore. Per tale motivo invita a partecipare chiunque ne condivida la missione, gli obiettivi e le mete. I membri presenti si compromettono nell’appoggiare in forma morale, spirituale e materiale le seguenti mete e progetti qui presentati: -          Proclamare una coscienza di vita semplice e pensiero elevato -          Cercare di creare una coscienza vegetariana con il fine di stabilire una società libera da una violenza non necessaria contro i nostri fratelli minori, gli animali. -          Creare infrastrutture e preparare individui che aiutino a purificare e sanare la società, ispirandola ad acquisire valori superiori. -          Divulgare un tipo di educazione basata su valori spirituali universali. -          Aiutare ad eliminare pregiudizio e

Cos'è Vrinda?

VRINDA è un Istituto per l'armonia e l'amore universale, fondato nel 1984 da Srila Guru Maharaj Bhakti Aloka Paramadvaiti Swami. Dopo la partenza da questo mondo del suo Maestro Spirituale Srila A.C. Bhaktivedanta Swami Prabhupada, il nostro Guru Maharaj Srila B. A. Paramadvaiti Swami ha continuato con fede la missione del suo Maestro e ha istituito nel 1984 la famiglia VRINDA a Vrindavan – India. Oggi VRINDA ha centri in Colombia, Cile, Ecuador, Perù, Argentina, Bolivia, Uruguay, Brasile, Panama, Costa Rica e altri paesi del Centro, Nord America e Europa. VRINDA rappresenta l'ex Scuola Iniziatica dell'India chiamata "Brahma Gaudiya Sampradaya" che ha più di 5.000 anni di esistenza sulla terra. Attraverso i suoi fondatori e i suoi rappresentanti, molte persone in tutto il mondo si sono entusiasmate della missione e si sono rapidamente formati centri affiliati cercando di creare un'integrazione globale sotto i precetti dell'Armonia Universale del Bhakti

Cerchiamo di essere semplici

da un testo di Bhakti Dayita Madhava Maharaj una riflessione di Sua Divina Grazia Srila Bhakti Aloka Paramadvaiti Maharaj Cerchiamo di essere semplici, onesti, ammettiamo i nostri stessi errori, debolezze e imperfezioni. Non comportiamoci in un modo che non tenga conto della corretta etichetta Vaishnava, con particolare attenzione ai devoti anziani. Ricorda sempre che le nostre vite devono essere usate per raggiungere l'obiettivo spirituale finale. Sei venuto alla Coscienza di Krishna sperando di ottenere il Signore e la Sua misericordia. Non prestare attenzione alle prese in giro e alle lodi degli altri. Mantieni costantemente e con cautela la tua attenzione sul tuo obiettivo originario. Cerca di accettare ciò che è favorevole alla bhakti e rifiuta ciò che non lo è. Il nostro protettore e custode è Śrī Kṛṣṇa. Pertanto, ci si deve sottomettere completamente ai Suoi piedi. Una persona arrogante non ha la devozione e la misericordia del Signore. Comprendi il vero valore della tua vit