Passa ai contenuti principali

Post

Chi siamo

  VRINDA PARIVAR è una istituzione nata con l’obiettivo di risvegliare la coscienza di ogni individuo. Riunisce tutti coloro che si sentono ispirati da un’ideale ecologico-umanitario-spirituale e dal misticismo del nostro divino essere interiore. Per tale motivo invita a partecipare chiunque ne condivida la missione, gli obiettivi e le mete. I membri presenti si compromettono nell’appoggiare in forma morale, spirituale e materiale le seguenti mete e progetti qui presentati: -          Proclamare una coscienza di vita semplice e pensiero elevato -          Cercare di creare una coscienza vegetariana con il fine di stabilire una società libera da una violenza non necessaria contro i nostri fratelli minori, gli animali. -          Creare infrastrutture e preparare individui che aiutino a purificare e sanare la società, ispirandola ad acquisire valori superiori. -          Divulgare un tipo di educazione basata su valori spirituali universali. -          Aiutare ad eliminare pregiudizio e
Post recenti

Sri Baladeva è il guru

  Il Signore Sri Krishna apparve come Sri Baladeva Prabhu per dare istruzioni su come poter servire Krishna Stesso. Come una persona può massaggiarsi i piedi da sè, così Baladeva è Krishna Stesso nella forma del Guru supremo, e insegna agli altri in che modo poter servire i Suoi piedi di loto. Essi sono una cosa sola, c'è solo una piccola differenza nelle loro forme: Krishna è nero mentre Baladeva è bianco; inoltre Krishna ha un flauto mentre Baladeva ha il corno di bufalo. Poichè Baladeva insegna come servire Krishna, Egli è definito l'akanda-guru-tattva, il principio completo e indivisibile del Guru. Quando Sri Baladeva uccise il demone con la forma di asino Denukasura, mostrò che solamente il Guru può rimuovere la nostra ignoranza. Quando uccise il demone Pralambasura mostrò che solamente il guru autentico può rimuovere la nostra ipocrisia e la tendenza per la politica e la diplomazia. Durante la battaglia di Kuruksetra, quando Bhima stava combattendo contro Duryodhana, in a

Vrinda Parivar Italia: l'Estasi di Narada Muni

  L'ESTASI DI NARADA MUNI (Una lezione sul Brhad-bhagavatamrta di Sri Sanatana Gosvami) Mathura, India 14 Agosto 2003 (Questa è la prima di una serie di lezioni date da Pujyapada Bhaktivedanta Narayana Maharaja sul decimo capitolo del Brhad Bhagavatamrta. Queste lezioni sono state date a volte a Mathura e a volte a Vrndavana. Srila Gurudeva parlava in Hindi e c'era una traduzione simultanea data da Rupa Kisora dasa ed intervallata dalla traduzione di Pujyapada Madhava Maharaja) Sri Pariksit Maharaja descrisse a sua madre come Sri Narada Gosvami voleva rivelare al mondo il più grande ricettacolo della misericordia di Krsna. Narada Muni andò dal Signore Indra e dal Signore Brahma; e da Brahma andò dai Pandava. Sentì poi dai Pandava che loro non erano i veri ricettacoli della misericordia di Krsna, infatti erano molto sfortunati. I Pandava lo informarono dicendogli che il vero recipiente della misericordia di Krsna era Sri Uddhava. Quando Narada sentì queste parole divenne pazzo d

Vrinda Parivar Italia: I devoti dovrebbero essere amici fra loro?

  In questi giorni Bhaktin Nadijia è rimasta turbata perché ha saputo che non interagisco più su WhatsApp con una devota con la quale ho scoperto avere alcune visioni molto diverse su questioni pratiche, quindi ne abbiamo parlato e mi è venuta l'idea per scrivere questo articolo. Porrò la domanda ad Haripad Prabhu, dal punto vista strettamente spirituale non sono assolutamente in grado di dare io una risposta... però, per quel che vedo in quanto aspirante devoto di Krishna abbiamo tutti (soprattutto i neofiti) la tendenza tipica del mondo materiale nello "sfruttare" qualcosa o qualcuno. Nella spiegazione della Caitanya Caritamrita, Adi 4.35, Prabhupada scrive:". I neofiti potranno comprendere questi scambi solo dopo essere stati elevati col servizio devozionale regolato, sotto la guida esperta del maestro spirituale. (...) Similmente, chi comprende il puro amore parentale di Nanda e Yasoda per Krishna non sarà trascinato dall'amore materiale caratteristico dei ge

La curcuma, una miniera d’oro per la nostra salute

  La curcuma è una radice che viene utilizzata da migliaia di anni nella medicina ayurvedica. Il suo caratteristico colore giallo intenso e pieno di vita la renda molto apprezzata anche in cucina. I benefici della curcuma sono moltissimi: La curcuma abbassa il livello degli zuccheri nel sangue e il colesterolo. Può aiutare a prevenire il cancro alla prostata e altre forme di cancro. Secondo una ricerca compiuta nel Regno Unito, “La curcuma pare essere in grado di uccidere le cellule tumorali e impedire la loro crescita.” Allevia l’artrite. Le proprietà anti-infiammatorie della curcuma sono molto efficaci per il trattamento dell’artrite. Recenti studi hanno scoperto che i principi attivi della curcuma possono prevenire e contenere il pre-diabete e il diabete. I suoi agenti antibatterici, antivirali e fungicidi aiutano a rafforzare il sistema immunitario. E’ un antisettico e un antibatterico naturale e può essere utilizzata anche come disinfettante. Se vi siete tagliati o scottati, potet

Srimad-Bhagavatam, Primo canto, capitolo 2

  Sri Srimad Bhaktivedanta Narayana Maharaja   Srimad-Bhagavatam, Primo canto, capitolo 2 20 Maggio 1999, Maui, Hawaii   Srimad-Bhagavatam, Prathama-skanda, Dvitiyadhyaya. (Primo canto, secondo capitolo). Ieri nella lezione ho spiegato come comincia lo Srimad Bhagavatam, e come Suta Gosvami pregò il suo gurudeva Sukadeva Gosvami. Chi é Sukadeva Gosvami? Lui é il pappagallo di Srimati Radhika, ma non dovete pensare che sia solo un uccello; lui é un pappagallo trascendentale di Goloka Vrndavana. A Goloka Vrndavana tutto é trascendentale e pieno di conoscenza; anche i cespugli, gli insetti e la sabbia. Sono tutti devoti che assumono forme di uccelli, cespugli, sabbia, animali, alberi, la collina Govardhana, la Yamuna e persino i serpenti e gli scorpioni sono trascendentali e servono Radha e Krsna in molti modi. Lì tutti servono Radha e Krsna. Quindi non dovete pensare che Sukadeva Gosvami fosse solo un uccello. Lui ha preso la forma di uccello solo per servire Krsna; se lui non avesse avu